Taormina. “Il piano viabilità scatterà a giugno”

TAORMINA – Quando sembrava che il programma per l’istallazione di 5 telecamere per il controllo delle zone a circolazione limitata di Taormina dovesse slittare a data da destinare, l’amministrazione comunale è riuscita a superare ostacoli che sembravano insormontabili. “E’ proprio così. Oggi –dice l’assessore alla viabilità, Costantino Papale- posso dire che tutto è risolto e che il piano scatterà, secondo le previsioni, tra giugno e luglio. 24 ore fa ero sconfortato, ora, invece, sono pienamente soddisfatto. Siamo nelle condizioni di dire che i cittadini avranno le risposte che si attendono”. Il paventato “blocco” non aveva nessun connotato politico. L’amministrazione, infatti, nelle settimane scorse aveva incassato l’approvazione degli operatori turistici. Albergatori e commercianti hanno ritenuto valido il programma dell’amministrazione comunale. “Un piano –dice l’assessore- che prevede una serie di adempimenti e l’istallazione di un sistema di video sorveglianza. Per esempio, arriveremo a mettere ordine nei permessi di sosta che, nel tempo, in assenza di verifiche periodiche, sono lievitati in maniera abnorme. Oggi, risultano quasi 9000. Pensiamo che, alla fine della revisione, ne resteranno validi 6500 o poco più”.
Papale, a proposito del programma, parla, principalmente, di revisione pass, di servizi di vigilanza e controllo efficaci e tempestivi; il tutto per arrivare ad una città più ordinata e più vivibile. “E’ tempo –aggiunge- di regolare l’intera questione tenendo conto delle ordinanze esistenti e delle risorse dei nostri uffici informatici. Non potevamo più consentire ritardi e rinvii. Gran parte del lavoro sarà fatto “in casa” senza ricorrere a contributi esterni. Solo gli impianti video saranno acquisiti tramite una gara pubblica in fase di definizione. Tutto il resto, con particolare riferimento alla revisione generale dei pass, sarà fatto da personale comunale. Il procedimento è già iniziato. Sarà chiuso in un mese circa e senza coinvolgere direttamente gli utenti”.
Papale non vuole parlare delle difficoltà che si erano presentate e che minacciavano di bloccare l’intero progetto. “La cosa importante –dice- è che tutto è stato risolto e che il progetto scatterà nei tempi previsti”.

Leave a Response