Servizi sociali, sette “maglie nere” nella zona jonica

S. TERESA – E’ originario di Antillo e ha studiato a S. Teresa il riconfermato segretario provinciale della Federazione Pensionati della Cisl. Carmelo Muscolino, eletto all’unanimità proprio nei giorni scorsi, è da non molto rientrato da Roma, dove è stato segretario nazionale per tre mandati, il massimo consentito. E viste le sue origini, Muscolino non poteva tralasciare la zona jonica nella sua relazione. Il segretario della Fnp ha parlato di Taormina, citando il confronto con il sindaca al quale è stato chiesto – “senza fortuna”, ha aggiunto – di fare della “Perla dello Jonio” la “capitale d’Europa del turismo della terza età, arricchendola di servizi efficienti rivolti agli anziani”. Muscolino si è soffermato su S. Teresa e sull’incontro con gli amministratori locali per la realizzazione del “mercato del contadino”, al fine di favorire le produzioni dei paesi interni ma anche “per avere maggiore genuinità dei prodotti e per ridurre la filiera in modo da abbassare i prezzi per i consumatori”. Il segretario della Fnp ha citato anche altri comuni della riviera. Così, a proposito dell’importo sotto la soglia della povertà delle pensioni, ha sottolineato che Mandanici in media fa registrare appena 460 euro e, con riferimento, invece, alla percentuale di spesa per i servizi sociali da parte dei comuni, ha citato fra le “maglie nere” Castelmola, Fiumedinisi, Mongiuffi, Roccafiorita e Scaletta Zanclea.

Leave a Response