Il Pdl auspica chiede verifica politico-programmatica

PALERMO – Il gruppo parlamentare Pdl, riunitosi in data odierna, ha svolto un approfondito dibattito su tutti gli argomenti che sono al centro dell’attività del Governo e dei rapporti tra i partiti e i gruppi parlamentari della coalizione che sostiene la Giunta del presidente Lombardo.

Più specificatamente, il Gruppo parlamentare Pdl ha espresso le seguenti posizioni:
a) Solidarietà e sostegno pieni alle posizioni e all’attività del capogruppo, Innocenzo Leontini, che ha sempre rappresentato, sia nei metodi che nel merito, le indicazioni e gli orientamenti del Gruppo, specie nei confronti di attacchi ingenerosi provenienti da alcuni deputati nazionali che hanno ripetuto meccanicamente parole prive di fondamenti e argomentazioni strumentali che denotano una completa sconoscenza dei temi riguardanti il ddl sulla riforma sanitaria approvato dalla Commissione.
b) Solidarietà e apprezzamento alla sensibilità politica dimostrata dall’assessore Francesco Scoma che, a differenza di altri, dichiarando la sua disponibilità a rimettere il mandato assessoriale, fornisce un contributo importante al chiarimento interno e apre la strada a una definizione dei rapporti del Pdl con il presidente Lombardo che sia rispettosa delle posizioni e dei contributi del Partito e del Gruppo parlamentare.
c) La ferma richiesta di una imprescindibile verifica politico-programmatica all’interno della coalizione, fondamentale per sciogliere i nodi esistenti e coinvolgere i partiti e gruppi parlamentari in una ritrovata disponibilità alla condivisione e collaborazione, al fine di mettere in atto soluzioni indispensabili ai problemi dei bandi relativi ai fondi comunitari, alla legge sugli Ato, alla stabilizzazione del precariato, alla riattivazione di un completo regime di aiuti alle imprese riguardante tutti i settori produttivi, alla politica delle acque, al potenziamento del Turismo e alla valorizzazione dei BB. CC.
d) Mandato al capogruppo a continuare a rappresentare le posizioni del Gruppo, nello stesso modo in cui lo ha fatto fino a oggi, considerando lo stesso Gruppo asse portante della politica regionale del Partito.

Riguardo alla riforma della Sanità, il testo esitato dalla Commissione è strumento di una radicale riforma che persegue gli obiettivi della riduzione della spesa, la qualificazione dei servizi, la razionalizzazione della rete ospedaliera, il potenziamento della prevenzione e dei presìdi sanitari territoriali. Sulla base di esso, e rispettando il lavoro dei parlamentari e la posizione dei due più grandi partiti della maggioranza, si potrà riaprire un costruttivo confronto finalizzato al superamento delle incomprensioni.

Leave a Response