Messina. Abolizione servizi sociali, l’on. De Luca: ok

MESSINA – Gli Autonomisti del MPA esprimono il proprio compiacimento per l’approvazione della delibera del Consiglio Comunale di Messina che ha chiuso definitivamente una delle tante ”pagine non cristalline dell’attività amministrativa della città di Messina cancellando dal panorama amministrativo l’Istituzione per i servizi social”i.
”Ringrazio, dichiara l’on. De Luca, i consiglieri comunali che con grande senso di responsabilità hanno finalmente garantito un atto di coerenza politica e di trasparenza amministrativa partecipando ad una estenuante seduta consiliare che, aldilà di qualche inelegante ed isolata esternazione, ha restituito dignità all’organo più rappresentativo della comunità messinese.
”L’assessore Pinella Aliberti, continua l’on. De Luca, ha confermato la sua nota determinazione e coerenza rispetto anche alle velate minacce di una sua destituzione per essersi assunta quella responsabilità politica che, probabilmente, competeva ad altri soggetti.
”Non consentiremo, continua l’on De Luca, che si violentino le costituzionali prerogative di migliaia di cittadini bisognosi mediante la creazione di “intermediari amministrativi” che hanno la mera finalità di gettare sul lastrico centinaia di lavoratori del settore e aggravare ulteriormente il bilancio comunale con costi dal sapore clientelare e parassitario.
Qualunque soluzione, prosegue l’on. De Luca, per noi va bene a condizioni che si innalzino gli standard qualitativi dei servizi sociali, vengano garantiti gli attuali lavoratori del settore e non ci sia una lievitazione di costi sproporzionata rispetto alle concrete esigenze del settore.
”Mi auguro, conclude l’on. De Luca, che il Sindaco Buzzanca ci inviti al più presto nel salotto di Palazzo Zanca per confrontarsi sulle soluzioni più ottimali per la città, tenuto conto che il Consiglio comunale di Messina con questo provvedimento sull’Istituzione si è ribellato alle decisioni maturate nei “salotti buoni” della città virtuale”.

Leave a Response