Messina. Rao confermato coordinatore provinciale del Pd

MESSINA – Si  è riunita nel salone della Chiesa di Porto Salvo, l’Assemblea provinciale del Partito Democratico, chiamata a ratificare il voto del 6 ottobre scorso con il quale l’assise aveva eletto il Coordinatore provinciale, la Direzione provinciale e la Commissione provinciale di garanzia. Con centoquarantacinque voti favorevoli, uno contrario e quattro astenuti, l’Assemblea ha confermato l’elezione di Pippo Rao a coordinatore, e degli altri organi provinciali.
La votazione di ieri ha chiuso, definitivamente, la querelle interna su alcune questioni procedurali, che aveva indotto una esigua minoranza del partito a rivolgersi alla Commissione regionale di garanzia, commissione che, di fatto, ha sancito la regolarità delle assemblee provinciale e comunale, respingendo il ricorso presentato avverso la costituzione dell’Assemblea cittadina del PD del 27 novembre scorso e ritenendo valida la costituzione dei circoli, contestata dai ricorrenti.
La Commissione di garanzia, inoltre, considerato il particolare momento costituente della struttura organizzative del partito, con le conseguenti incertezze procedurali ha invitato “il Segretario regionale a convocare l’Assemblea provinciale…..con la partecipazione di tutti i delegati dei circoli eletti, per sottoporre a ratifica le deliberazioni assunte dell’Assemblea provinciale del 6/0/2008”.
Si è ritenuto di accogliere la richiesta della Comissione regionale di garanzia, nonostante gli organi nazionali del partito si fossero già espressi a favore della legittimità delle assemblee, non ravvisando irregolarità alcuna.
“Questo è il momento dell’azione politica in cui mettere in campo una progettualità fatta di partecipazione e di radicamento nel territorio che connoti l’anima popolare di un partito riformista che vuole per la propria gente e per il proprio territorio una nuova primavera di cambiamento”, ha dichiarato il Coordinatore provinciale, Pippo Rao. “Per il perseguimento di questo obiettivo chiameremo alla responsabilizzazione diretta e partecipata le forze sane e produttive del territorio, affinché questo partito possa diventare alternativa di governo e di gestione della nostra provincia, consapevoli del dover far tesoro degli errori commessi, ma anche della voglia di riscatto che la nostra gente ci chiede e di cui noi vogliamo farci interpreti”.
“Abbiamo rispettato la scelta di coloro che hanno preferito intraprendere la strada della Commissione di garanzia – ha detto il Segretario cittadino, Giuseppe Grioli – ma oggi non possiamo più permetterci di sprecare energie con sterili contrapposizioni interne, ma dobbiamo concentraci sulle sfide che la crisi di Messina ci impone, per costruire un’alternativa forte al governo Buzzanca. Ancora oggi, in Consiglio comunale, qualche consigliere agisce senza confrontarsi con il partito e con il resto del gruppo consiliare. Iniziative estemporanee di tal genere non sono più ammissibili. Abbiamo avviato la campagna di adesione e nelle prossime settimane convocheremo l’Assemblea per eleggere la Direzione cittadina”.

Leave a Response