Taormina. Zone a traffico limitato in vigore da giugno

TAORMINA – “Ormai è tutto programmato. I controlli elettronici delle auto che entrano e transitano nel centro di Taormina scatteranno a giugno. Tutto dovrà essere pronto prima dell’estate”. La dichiarazione è di Costantino Papale, assessore alla polizia Urbana ed alla Viabilità. “Non è più tempo –aggiunge- di discussioni e di parole. Per questo siamo passati ai fatti. C’è solo spazio per consigli costruttivi e realistici”.
Papale è, quindi, deciso, malgrado i tanti mugugni che albergatori e commercianti hanno notificato al governo cittadino. A Palazzo dei Giurati sono state notificate anche lettere di protesta. “Per conoscere meglio le posizioni degli operatori –dice l’assessore- nella prossima settimana incontrerò albergatori e commercianti. Da loro attendiamo consigli non veti”.
Su due cose Papale appare irremovibile: “Il programma scatterà quest’anno e gli impianti di rilevazione automatica del traffico automobilistico funzionerà per l’intera giornata, 24 ore su 24”.
A quanto pare, invece, nel mondo imprenditoriale si fanno altri discorsi. C’è chi vorrebbe che il progetto vedesse la luce nell’estate del 2010 e che le telecamere funzionassero solo in alcune fasce orarie. Dovrebbero essere spente la mattina tra le 9,00 e le 10,30 per favorire le operazioni di carico e scarico merci e l’approvvigionamento delle strutture commerciali e ricettive. Dovrebbero essere disattivate anche la sera, dalle 22,30 in poi per, probabilmente, favorire l’ingresso in città di potenziali clienti di bar, ristoranti, pizzerie e pub. Gli albergatori, tra l’altro, pongono problemi per quanto riguarda le auto dei loro clienti.
Se queste saranno le indicazioni della classe imprenditoriale cittadina, non è escluso che tra politica e finanza cittadine si possa arrivare allo scontro, al muro contro muro. Una soluzione che nessuno si auspica.
“L’amministrazione –dice Papale- pensa di  riuscire a riportare Taormina alle condizioni di città vivibile ed ospitale. Per arrivare a questo traguardo, come è stato detto più volte nel passato, è indispensabile tenere fuori le auto non autorizzate e per l’intera giornata compresa la notte e far funzionare a pieno regime i posteggi comunali”.
Papale, e quindi l’amministrazione, sembra determinato. Ha, anche, avviato le procedure per la realizzazione delle strutture di rilevamento e controllo. Sul sito internet del Comune, tra l’altro, è stato pubblicato l’avviso pubblico per la “fornitura in noleggio, per la durata di cinque anni, di un sistema di controllo con cinque varchi elettronici a pista singola e una postazione di comando”.  Le ditte che parteciperanno alla selezione, dovranno integrare le loro proposte con “apparati hardware e software, per il controllo della zone a traffico limitato (ZTL) del centro e dovranno tener conto dei sistemi e dei mezzi in dotazione al comando di Polizia comunale e l’esistenza dei pass che attualmente regolano l’accesso in città delle auto”. Per questo tipo di servizio, l’amministrazione ha previsto una spesa annua di 89.280 euro.
“Insomma –spiega l’assessore- intendiamo mettere sotto controllo gli accessi in città. Questo vuol dire che non cambieremo nulla delle regole già in vigore. Intendiamo, invece, far rispettare le ordinanze esistenti che, nel passato, sono rimaste  parzialmente inevase anche per la cronica carenza di personale di vigilanza. Con l’attivazione delle telecamere, il comando di Polizia Municipale disporrà di uno strumento di controllo preciso, affidabile ed imparziale. Penso che è quanto vogliono tutti i taorminesi”.

Leave a Response