Area dello Stretto, incontro operativo sulla mobilità

MESSINA – Su iniziativa del vice presidente dell’amministrazione provinciale di Reggio Calabria, Gesualdo Costantino, si è tenuto un incontro sulla mobilità nell’Area dello Stretto, al quale, per la prima volta, hanno partecipato tutti gli attori interessati: l’assessore provinciale alla Regione dello Stretto, Michele Bisignano; l’assessore alla Mobilità del Comune di Messina, Melino Capone; l’assessore al Turismo del Comune di Reggio Calabria, Antonio Barrile; il comandante della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria, Virgilio Muriana; il coordinatore dell’Autorità Marittima della Navigazione dello Stretto di Messina, comandante Angelino Cianci; l’amministratore unico della “Sogas Spa”, Pasquale Bova; il direttore generale della “Sogas Spa” Francesco Giovinazzo; il responsabile di Rfi-Bluvia della navigazione nell’Area dello Stretto, Filippo Palazzo ed i rappresentanti delle Camere di Commercio di Messina e Reggio Calabria.
Una riunione tecnico-operativa attraverso la quale sono stati analizzati molteplici aspetti finalizzati al potenziamento del sistema di collegamenti nello Stretto di Messina.
E’ stata confermata l’inaugurazione a breve del pontile d’attracco per i mezzi veloci nei pressi dello scalo reggino “Tito Minniti”, insieme all’individuazione di un’area-terminal nel porto di Messina, che consentirà ai passeggeri siciliani di effettuare il check-in velocizzando le operazioni di imbarco.
Sempre in tema di Aeroporto dello Stretto è emersa la previsione di un potenziamento infrastrutturale dello scalo e di un rafforzamento societario della “Sogas Spa”, con la conferma della privatizzazione del trenta per cento, che attraverso un nuovo piano industriale mira ad attrarre nuovi vettori e, conseguentemente, nuove linee di collegamento.
Attenzione anche sulla metropolitana del mare. Al riguardo è in programma un ulteriore incontro al Ministero dei Trasporti per studiare alcune modifiche da apportare al piano previsto dal bando. In particolare la creazione di linee dirette per l’aeroporto, in modo da ridurre i tempi di attraversamento marittimo. Non trascurato il tema delle tariffe, con la richiesta di erogazione di cinquemilioni di euro per le categorie svantaggiate.
Ulteriori aspetti tecnici rispetto alla navigazione nello Stretto ed al rafforzamento strategico dell’aeroporto “Tito Minniti” verranno approfonditi in altri incontri che si terranno a breve.

Leave a Response