Furci. Precari, rinnovo triennale del contratto

FURCI SICULO – La giunta comunale di Furci Siculo  ha deliberato  il rinnovo triennale dei contratti di diritto privato.
L’amministrazione, che sta preparando una analitica e dettagliata riorganizzazione degli uffici e dei servizi, ha voluto mostrare un segno di “apertura” nei confronti di ben 40 dipendenti che, benché precari, hanno sempre prestato con impegno e dedizione la propria opera al servizio dell’amministrazione. Alla spesa si farà fronte con i fondi propri del bilancio dell’Ente nella misura del 10%, mentre il 90% resta a carico del bilancio regionale, così come previsto dalla normativa in vigore. In un periodo di ristrettezze economiche tale iniziativa è pertanto comunque in linea con la politica di contenimento delle spese seguita dall’amministrazione Parisi: condizione necessaria è infatti l’accreditamento annuale delle somme dovute dalla Regione. “Perché tenere alla corda 40 persone ogni anno” – ha precisato l’assessore Francesco Rigano –  “col dubbio di non rinnovare i contratti? Il ricatto morale non sempre si è rivelato efficace nel determinare risultati concreti. E i fatti lo dimostrano. È indubbio – ha aggiunto Rigano – che ci sono stati in passato inefficienze e malumori. Noi riteniamo invece che la collaborazione e il dialogo siano fondamentali nel raggiungimento degli obiettivi, incentivando oltremodo le persone in quanto lo meritano e non semplicemente perché rivestono ruoli dirigenziali. È la classe operaia – ha concluso l’assessore – che fa il lavoro di cui i vertici si pregiano ed è, pertanto, solo insieme a loro che è possibile attuare un rinnovamento generale”.

Leave a Response