Cinque arresti dei carabinieri, uno a Nizza di Sicilia

NIZZA DI SICILIA –  I carabinieri della Compagnia Messina sud hanno arrestqato a Nizza di Sicilia, Aldo Quartarone, 48 anni, messinese, responsabile di furto di energia elettrica.I militari dell’Arma di Roccalumera hanno riscontrato che l’uomo aveva abusivamente collegato i cavi del proprio impianto di energia elettrica alla rete pubblica. Nell’ambito del medesimo controllo, i militari dell’Arma hanno altresì accertato che Quaetarone deteneva in casa diverse armi e munizioni senza che ne avesse denunciato il trasferimento dalla precedente residenza. Con l’accusa di furto di energia elettrica, Quartarone si trova adesso rinchiuso nella camera di sicurezza della Compagnia carabinieri di Messina Sud in attesa dell’udienza con rito direttissimo
A Messina, invece, arrestato un cittadino tunisino, Mohsen Khosoma, 38 anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione. L’ordine di carcerazione è stato emesso dalla Procura Repubblica perché l’uomo deve scontare la pena di un anno, due mesi e dodici giorni di reclusione, essendo stato riconosciuto colpevole del reato di evasione ed inosservanza del provvedimento di espulsione.
I carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello, infine, hanno arrestato tre persone per aver violato il provvedimento della sorveglianza speciale. Con le manette ai polsi sono finiti Salvatore Calà Campagna, 45 anni, nato a Bronte, Giuseppe Foraci, 47 anni, nato a Tortorici e Adriano Messina, 34 anni, messinese. Su disposizione del magistrato di turno ella Procura della Repubblica del Tribunale di Patti, i tre venivano accompagnati presso i rispettivi domicili dove permarranno in regime di arresti domiciliari in attesa di essere giudicati col rito direttissimo.

Leave a Response