Giardini. Le nuove frontiere della terapia del dolore

GIARDINI NAXOS – (Nel tg 90 del 24 gennaio 2009 servizio ed interviste) Il dolore cronico neuropatico rappresenta una triste realtà di grande impatto epidemiologico che interessa sia i pazienti oncologici sia quelli affetti da dolore cronico degenerativo. L’ospedale S. Vincenzo di Taormina, unico presidio nel versante ionico della provincia di Messina, nell’ambito della terapia del dolore, è divenuto ormai un punto di riferimento nazionale. Anche a livello convegnistico e formativo. Ed è in questo contesto che si inquadra il corso che ha avuto luogo stamani in un noto hotel di Giardini Naxos, alla presenza di luminari del settore, nel corso del quale sono stati presentati gli ultimi obiettivi raggiunti, anche a livello farmacologico. I relatori hanno parlato della ziconodite nel dolore cronico complesso, di risultati e prospettive per alleviare con terapie sempre più affinate il dolore cronico complesso. Alla manifestazione sono intervenuti l’on. Santi Formica, vicepresidente vicario del Parlamento siciliano, il sindaco di Taormina Mauro Passalacqua, il direttore sanitario aziendale dell’Ausl 5 Manlio Magistri; il direttore sanitario dell’ospedale S. Vincenzo Francesco Catalfamo; il direttore dell’Unità operativa di anestesia, rianimazione e terapia del dolore dello stesso presidio, Filippo Bellinghieri; il prof. Giustino Varassi, titolare della cattedra di anestesia e rianimazione all’Università dell’Aquila, William Raffaeli, direttore dell’Unità ospedaliera e cure palliative dell’ospedale Infermi di Rimini ed altri esperti del settore.

Leave a Response