Messina. Aggredisce i Cc, marocchino 33enne in manette

MESSINA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto un cittadino extracomunitario di nazionalità marocchina responsabile di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. A finire in manette il 33enne Benrikia Hiacham, già colpito da decreto di espulsione dal territorio nazionale. L’uomo ha aggredito dapprima verbalmente e poi fisicamente i militari della gazzella del Nucleo Radiomobile che lo avevano sottoposto a controllo in una via del centro di Messina. I carabinieri erano intervenuti in via Cava in quanto era stata segnalata una rissa tra alcuni cittadini extracomunitari. Al loro arrivo i carabinieri avevano infatti notato un gruppo di persone discutere animosamente e tra questi anche l’arrestato che, accortosi della presenza dei militari dell’Arma, si era dato alla fuga. Prontamente bloccato, lo stesso aveva colpito con calci e pugni i due carabinieri cercando di divincolarsi. Stante la flagranza di reato, Benrikia Hiacham, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato giudicato dal Tribunale di Messina con rito direttissimo. Il giudice ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Leave a Response