Messina. Due anni fa la tragedia del ”Segesta”

MESSINA – Domani giovedì 15, alle ore 16, un minuto di silenzio aprirà il direttivo dei ferrovieri, allargato agli iscritti della Fit Cisl di Messina convocato allo stesso orario di quel tragico 15 gennaio che due anni fa ha segnato il momento della collisione tra l’aliscafo Segesta Jet e la Motonave Susan Bochard.

I ferrovieri della Fit Cisl di Messina hanno deciso di commemorare così il secondo anniversario della tragedia che nelle acque dello stretto di Messina ha visto morire quattro colleghi nell’adempimento del proprio lavoro e il ferimento di numerosi pendolari.

“Un momento di riservata e profonda emozione, di vicinanza alle famiglie delle vittime, ma anche di necessaria e dovuta riflessione sulla condizione del sistema ferroviario e di attraversamento dello stretto di Messina – sottolinea la Federazione Trasporti della Cisl di Messina – A distanza di anni ci appare sempre più riduttivo ricondurre la scomparsa dei quattro ferrovieri solo come a morti bianche sul lavoro. Piuttosto le reputiamo vittime innocenti di un sistema perverso, schiavo dell’incuranza e del profitto che regna oggi come due anni fa e che bisogna ancora combattere e sconfiggere. Continuare a lavorare in tal senso creando i dovuti standard di efficienza e sicurezza per quanti lavorano e viaggiano nella tratta di mare più frequentata del Mediterraneo appare, alla Fit Cisl di Messina, come il migliore e forse unico modo per commemorare nella giusta maniera ciò che non bisogna dimenticare mai, coscienti che senza la dovuta memoria non si potrà costruire un futuro diverso”.

Leave a Response