Patti. Violenze su un disabile, denunciata “baby gang”

PATTI (Messina) – Otto 15enni sono stati denunciati alla Procura della Repubblica dai carabinieri di Patti. I minorenni, tutti studenti, secondo le indagini condotte dai militari dell’arma, si sono resi responsabili di episodi di bullismo nei confronti di un 46enne diversamente abile. Avrebbero organizzato la ”bravata” per scommessa, per dimostrare chi tra di loro era il più coraggioso o meglio dire il più cretino. 
Le indagini hanno accertato che i ragazzi, lo scorso 27 dicembre, si sono recati dinnanzi alla casa del malcapitato e, dopo aver rotto un vetro di una finestra dell’appartamento a piano terra, appena l’uomo si è affacciato, lo hanno riempito di schiuma da barba schernendolo. Il successivo 30 dicembre il raid di gruppo si è ripetuto: questa volta, dopo aver aperto la finestra di casa, la vittima, che ha necessità di continua assistenza durante tutto il giorno, è stata colpita in pieno volto da una bottiglia di plastica piena d’acqua che gli ha procurato delle escoriazioni alla fronte. Dopo l’accaduto, il 46enne, recatosi al pronto soccorso dell’ospedale cittadino, è stato curato e dimesso con una prognosi di tre giorni. Quella stessa mattina, un familiare della vittima si è recato presso la caserma dei carabinieri della Stazione di Patti per denunciare l’accaduto.
I militari dell’Arma, si sono messi subito all’opera e, dopo aver interrogato alcune persone, tra cui la stessa vittima, hanno ricostruito il quadro della vicenda, individuandone i presunti autori che sono stati convocati in caserma unitamente ai genitori per essere sentiti in merito ai fatti accaduti.
Gli otto giovani denunciati dovranno rispondere di danneggiamento aggravato, ingiuria e lesioni personali aggravate in concorso.

Leave a Response