Messina. Sequestrati 230 chili di ”botti’, tre denunce

MESSINA – I carabinieri, nell’ambito dei servizi disposti dal Comando provinciale e volti a prevenire la vendita illegale di fuochi pirotecnici,  hanno sequestrato ieri sera diverse centinaia di ”botti” per un peso complessivo di circa 230 chili. Denunciate in stato di libertà tre persone, ritenute responsabili di commercio illegale di materiale esplodente. Il sequestro è avvenuto nel quartiere Giostra e nel villaggio di Mili San Marco. Nei giorni scorsi, sempre i carabinieri, avevano sequestrato a Messina un grosso quantitativo di botti.
A Milazzo i carabinieri hanno invece arrestano per detenzione ai fini di spaccio Marco Giorgianni, 23 anni. Al giovane, colto in flagranza di reato, sono stati trovati addosso circa 14 grammi  di haschish. In attesa di giudizio, Giorgianni  è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Leave a Response