Sport e solidarietà, l’avventura dei Mori Peloritani

S. TERESA – Sport e solidarietà: un connubio portato avanti con impegno dai Mori Peloritani, motoclub di S. Teresa di Riva. Passione sportiva che nel caso del sodalizio jonico si coniuga con il sostegno a chi ha più bisogno, come nel caso della recente escursione in Tunisia, quando i motociclisti santateresini durante il loro itinerario tra le dune del deserto hanno incontrato le popolazioni locali cercando di portare un sorriso con la donazione di beni di prima necessità. Intanto, le attività dei “Mori” proseguono senza sosta. Domenica scorsa il motoclub, rappresentato per l’occasione dal vicepresidente Santino Cicala e dal componente del direttivo Santino Crimi, ha incontrato a Patti il campione del mondo di Mx1, il 24enne Tony Cairoli, che si trovava nella città natale per allenarsi. I ragazzi del motoclub hanno assistito per circa 1 ora alla seduta di allenamento del campione del mondo che si esibito in numeri di alta scuola simulando, in alcune circostanze, prove di gara in attesa del prossimo mondiale. Quest’anno Cairoli si presenta alla partenza  per riscattare un 2008 pieno di sfortuna, visto che ha dovuto dire addio alla competizione già dalle prime gare a causa di un grave infortunio alla caviglia. A fine seduta di allenamento, grazie ai buoni rapporti con il suo manager Marcello Bernardini, i “Mori Peloritani” hanno scambiato qualche battuta con il campione, ripromettendosi di incontrarsi nelle prossime occasioni. Infine, il direttivo dei “Mori” sta per varare il programma per l’anno 2009 che si presenta, come la passata stagione, ricco di tappe sempre all’insegna dell’avventura e della scoperta di nuovi posti e culture.

Leave a Response