Messina. Ruba 5 quintali di legna: arrestato 36enne

MESSINA – I carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato e danneggiamento un uomo di 36 anni, Tiziano Cannata. I militari d’Arma sono intervenuti in contrada Bellinghieri, nei pressi del villaggio Pistunina, dopo aver ricevuto la telefonata di un cittadino che segnalava la presenza, all’interno di un terreno privato, di un uomo che, dopo aver abbattuto e segato quattro alberi di arance, era intento a caricare la legna (circa 5 quintali) su un furgone. Per Cannata, colto in flagranza, è stato disposto il giudizio con rito direttissimo.

A Barcellona Pozzo di Gotto, invece, i carabinieri della locale Compagnia, impegnati in un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un minorenne del posto. I carabinieri, che ne avevano notato l’atteggiamento sospetto, hanno deciso di fermarlo per un controllo. Lo stato di agitazione del ragazzo ha però indotto i militari a sottoporlo a perquisizione personale. All’interno di una tasca del giubbotto indossato dal giovane è stato così rinvenuto un panetto di hashish del peso di grammi 100, oltre alla somma in contanti di euro 85, probabile provento dell’illecita attività.

Leave a Response