Recupero fiume Alcantara, siglato protocollo d’intesa

FFRANCAVILLA – In occasione dell’ultima seduta pubblica del Consiglio dell’Ente Parco dell’Alcantara, uno dei parchi più belli e suggestivi della Provincia di Messina, tenutasi  nella sede dell’Ente a Francavilla di Sicilia, è stato siglato il protocollo d’intesa per l’avvio delle azioni funzionali alla definizione del Contratto di Fiume del Bacino dell’Alcantara, unico esempio nel mezzogiorno d’Italia e tra i pochissimi in campo nazionale.

Il protocollo d’Intesa, che definisce gli obiettivi, le attività e gli strumenti organizzativi, è stato sottoscritto dall’Ente Parco dell’Alcantara, dalla Provincia regionale di Messina, e dai comuni di Calatabiano, Castiglione di Sicilia, Francavilla di Sicilia, Gaggi, Giardini Naxos, Graniti, Malvagna, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Randazzo, Roccella Valdemone, Taormina.

Il Contratto di Fiume è, quindi, la sottoscrizione di un accordo che permette di adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo prioritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale. Tali processi sono infatti finalizzati alla realizzazione di scenari di sviluppo durevole dei bacini elaborati in modo partecipato, affinché siano ampiamente condivisi.

Viva soddisfazione ha espresso il prof. Giuseppe Castellana, commissario straordinario del parco, che nel suo intervento ha inteso precisare che “i Contratti di Fiume si configurano come strumenti di programmazione negoziata interrelati a processi di pianificazione strategica per la riqualificazione dei bacini fluviali, in cui la metodologia ed il percorso stesso sono condivisi in itinere con tutti gli attori. Abbiamo immediatamente notiziato l’Agenzia regionale delle Acque per chiedere l’inserimento del protocollo nel Piano regionale per la tutela delle acque –  che va a definirsi di qui a breve – ed auspichiamo che il partenariato strutturato che si è oggi costituito possa concretamente attuare tutti gli interventi necessari per la migliore gestione e tutela del bacino del fiume Alcantara.”

 

Leave a Response