Taormina. Violenza sessuale, fermato medico 57enne

TAORMINA (ME) – Un medico di 57anni, in servizio all’Ospedale “S. Vincenzo” di Taormina, è stato fermato dai carabinieri della locale Compagnia con l’accusa di violenza sessuale e sequestro di persona dopo una denuncia presentata dall’ex convivente. La donna ha raccontato agli inquirenti che l’uomo, con cui aveva convissuto per anni ma dal quale si era allontanata, l’avrebbe sequestrata e seviziata. Il medico, che si trova adesso ricoverato all’ospedale di Taormina perché colto da malore all’arrivo dei carabinieri, è sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. Nelle prossime ore la sua posizione sarà vagliata dal magistrato.

Secondo il racconto della donna, durante l’ultimo incontro, chiesto dall’uomo con una scusa, quest’ultimo l’avrebbe trascinata in camera da letto e, dopo averla denudata, le avrebbe inferto tagli sul corpo. La donna sarebbe riuscita a fuggire e a chiedere aiuto per farsi accompagnare alla Compagnia dei carabinieri. Il medico, all’arrivo dei militari dell’Arma, si è sentito male ed è stato ricoverato al “S. Vincenzo”, prima in cardiologia e poi in rianimazione. L’uomo è piantonato. I carabinieri di Taormina stanno verificando accuratamente il racconto della donna.  

Leave a Response