Messina. Concorso al Policlinico, indagato Nanni Ricevuto

MESSINA – Anche il presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, e la moglie del rettore dell’Università di Messina, Melitta Grasso, risultano indagati nell’ambito dell’inchiesta sul concorso di dirigente all’Istituto di medicina del lavoro del Policlinico di Messina. Si tratta della stessa inchiesta che aveva portato alla sospensione per due mesi del rettore Francesco Tomasello. Ricevuto è stato iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di falso, per la moglie del rettore è stato prospettato l’abuso d’ufficio. Oggi, intanto, si è svolto davanti al gip Mariangela Nastasi ed al Pm Angelo Cavallo l’interrogatorio del rettore Francesco Tomasello, che ha respinto tutte le accuse. I legali del Rettore hanno inoltre preannunciato che chiederanno l’inutilizzabilità delle intercettazioni in quanto effettuate in un procedimento in cui Tomasello non risulta indagato.

Leave a Response