Messina. Gli auguri all’Arcivescovo della stampa cattolica

MESSINA – Una delegazione dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) di Messina è stata ricevuta dall’arcivescovo mons. Calogero La Piana per gli auguri natalizi e per la presentazione al presule del nuovo direttivo dell’associazione. Mons. La Piana ha ascoltato i programmi e le iniziative che l’Ucsi peloritana desidera approntare nel 2009, assicurando la sua paterna assistenza al sodalizio impegnato a promuovere la formazione di professionisti della comunicazione nel segno dell’etica e della morale cattoliche. Ha anche annunciato che mons. Giacinto (Giò) Tavilla, suo segretario, sarà il nuovo consulente ecclesiastico per tutti i soci della sezione messinese che, sotto la sua guida, devono operare in armonia e solidarietà. La delegazione era formata dal prof. Carmelo Garofalo, presidente regionale onorario; dal presidente provinciale Crisostomo Lo Presti; dal vice presidente prof. Angelo Sindoni; dal prof. Salvatore Catanese presidente nazionale del Collegio dei revisori dei conti; dal segretario Armando Russo; dai componenti il direttivo Lillo Alessandro e Domenico Interdonato e dai soci Giuseppe Pracanica e Giovanni Frazzica di “Cittadinanzaattiva”. Il prof. Garolafo ha illustrato le linee essenziali del Seminario in fase di elaborazione, in collaborazione con l’Università, destinato ai giovani cattolici che intendano intraprendere la via del giornalismo non smarrendo le linee essenziali del Credo cristiano per affacciarsi anche alla gestione della cosa pubblica in modo da fornire linfa nuova alla politica nazionale e locale. Così come auspicato dal Santo Padre, Benedetto XVI. Il prof. Catanese si è soffermato sull’aspetto didattico del Seminario che deve cooptare docenti di sicuro spessore scientifico, individuando anche le materie e i settori d’insegnamento. Per Crisostomo Lo Presti la sezione messinese, pur muovendo i suoi passi in un contesto operativo, dovrà essere sempre illuminata dalla vocazione “spirituale” tanto da distinguersi da altre organizzazioni civili che, pur promuovendo argomenti sindacali e professionali, non fanno propria la matrice religiosa, distintiva dello Statuto dell’Ucsi. Ha, infine, a nome di tutti i soci, dato in omaggio all’arcivescovo, quale regalo natalizio, un quadro della “Madonna delle arance” di scuola siciliana, opera dell’artista taorminese Tino Giammona che, nella capitale del turismo isolano, opera a stretto contatto con don Enzo Biuso, direttore di quella sede salesiana.

 

Leave a Response