Spettacoli, il 12 e 13 dicembre torna il Womad a Taormina

TAORMINA – Womad a Taormina, la più importante rassegna di world music al mondo, ideata da Peter Gabriel, ritorna il 12 e 13 dicembre al Palazzo dei Congressi di Taormina, alle 21, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti. Ben sei i gruppi provenienti da varie parti del mondo che saliranno sul palco di Taormina Arte. Si  inaugura con la band Sudd MM che propone un repertorio inedito in lingua siciliana, a partire dalla tradizione popolare, pervaso di contaminazioni di vari generi (World, Dub, Hip-Hop, Soul). Questo linguaggio e le sue sonorità mediterranee, vengono inoltre utilizzati per rivisitare, con originali arrangiamenti, alcuni brani del panorama musicale nazionale ed internazionale. Sudd MM è stata l’unica band italiana ospite al Womad U.K.  di quest’anno. A seguire Joji Hirata, che si presenta con uno spettacolare trio e i suoi monumentali tamburi gong. Il primo appuntamento con il Womad a Taormina si conclude con un complesso musicale albanese Fanfara Tirana, quindici elementi che si rincorrono in un crescendo e, su tutto, la voce di Niko Zela, che rappresenta una novità nell’ambito delle fanfare.
La seconda serata vede in programma l’americano Jonathan Kane, sicuramente un bluesman, diventato famoso però per essere uno dei fondatori negli anni ottanta della band punk newyorchese Swans. Seguirà il  poli-strumentista, a suo agio con voce, chitarra, basso e percussioni, Dabi Toure, fondatore dei Toure-Toure. Originario della Mauritania e figlio di Seta Toure, si esibisce presentando il disco Diam, prodotto da Peter Gabriel e mescolando le più ancestrali radici africane coi più attuali suoni occidentali.  A chiudere la due giorni la band Dhol Foundation, 12 indemoniati ragazzi del “Punjab londinese”, conosciuti come i percussionisti di Peter Gabriel, è un gruppo anglo-pakistano che unisce le sonorità moderne con le tradizioni musicali del Bhangra, una musica che nasce nel Punjab nell’India del Nord. La furia delle percussioni, l’impatto scenico, le danze acrobatiche, la forza carismatica del leader del gruppo Johnny Kalsi rapiscono il pubblico in uno spettacolo di sconsiderato fascino e impatto che mescola e contamina tradizione e ricerca.

Leave a Response