Camera di commercio, nuovi strumenti per le imprese

MESSINA – La strada dell’innovazione tecnologica intrapresa dalla Camera di commercio si arricchisce di altri tre strumenti informatici, da oggi a disposizione delle piccole e medie imprese.
I nuovi servizi “Gestirete”, “Archivierete” e “Com.unica Impresa” sono stati presentati questa mattina al Palazzo camerale. “Attraverso Infocamere, il sistema camerale sta cercando di mettersi sempre più al passo con i tempi – afferma il presidente della Camera di commercio, Vincenzo Musmeci – uno sforzo economico e culturale che ha dato e continua a dare risultati significativi. Questi nuovi strumenti informatici rispondono alle spinte di modernizzazioni che provengono continuamente dal mondo delle imprese”.
“Gestirete” consente di gestire i rapporti con le imprese; “Archivierete” permette di aumentare la sicurezza dei dati relativi al proprio business, mentre “Com.unica Impresa” consentirà alle imprese l’avvio della propria attività assolvendo tutti gli adempimenti dichiarativi verso il Registro Imprese, l’Agenzia delle Entrate, l’Inps e l’Inail mediante un’unica presentazione di comunicazione in modalità telematica tra terminale remoto e Registro Imprese della Camera di commercio. “In un momento di particolare apprensione quale quello che l’economia messinese sta attraversando – dichiara il segretario generale della Camera di commercio, Pietro Ilacqua – questi servizi sono una speranza per il futuro”.
I nuovi strumenti informatici sono stati illustrati dal conservatore del Registro Imprese, Rita Todaro, e dal consulente di Infocamere, Salvo Giustiniani. “Una delle cause del mancato sviluppo economico del nostro Paese è il peso che la burocrazia esercita – sottolinea la dott. Todaro – scoraggiando l’iniziativa imprenditoriale. Troppi gli adempimenti richiesti per l’avvio di un’attività economica, troppa la carta da compilare e lunghe le file da sopportare. L’esigenza di unificare gli adempimenti e di snellire le procedure trova attuazione nel servizio “Com.unica Impresa”. Che diverrà obbligatorio per le imprese dal prossimo mese di febbraio”.

Leave a Response