Fiumedinisi. L’omicida De Francesco: ”Tragica fatalità”

FIUMEDINISI -”E’ stata una tragica fatalità”. E’ quanto ha detto al gip Antonino De Francesco, il 63enne ex barbiere originario di Fiumedinisi ma residente a Furci Siculo, che giovedì scorso ha ucciso con una fucilata nelle campagne di Fiumedinisi l’operaio Giuseppe Fleri, 31 anni, al culmine di una violenta lite tra i due. In pratica, secondo De Francesco, non c’era da parte sua la volontà di uccidere. L’interrogatorio di De Francesco si è svolto nella clinica ortopedica del Policlinico di Messina, dove l’ex barbiere si trova ricoverato per la frattura del braccio sinistro procuratagli da Fleri con un corpo contundente. De Francesco è piantonato dai carabinieri. L’autopsia sul cadaveere di Fleri ha nel frattempo evidenziato che il giovane è stato centrato da un solo colpo di fucile. Intanto, si svolgeranno martedì prossimo alle ore 15 nella chiesa Maria SS. Annunziata i funerali di Giuseppe Fleri.

Leave a Response