Liquidazione Eas, 400 lavoratori assorbiti dalla Regione

PALERMO – L’Assemblea regionale siciliana ha approvato l’articolato del disegno di legge che disciplina il trasferimento del personale dall’Eas, che è in liquidazione, all’ Amministrazione regionale.
“Dopo 10 anni – afferma l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Luigi Gentile – si è sbloccata l’empasse di un Ente da tempo in liquidazione. Il Governo della Regione – sottolinea  l’Assessore – ha attuato la soluzione più opportuna che valorizza le professionalità acquisite dagli oltre 400 lavoratori interessati dal provvedimento. Adesso, gli stessi dipendenti saranno al servizio di altri Uffici regionali, a garanzia delle aspettative di reddito di altrettante famiglie”.
“Gli ex lavoratori Eas – prosegue Gentile – saranno assorbiti in un ruolo speciale ad esaurimento, presso la Presidenza della Regione. Il dopo Eas – conclude l’Assessore – sarà la ricerca e la definizione di un Gestore del servizio idrico integrato attraverso cui sarà possibile procedere alla progettazione ed alla esecuzione delle infrastrutture, utilizzando i fondi Europei 2007-2013, gli stessi fondi che nel corso degli ultimi sono stati persi a causa della mancanza dello stesso Gestore”

Leave a Response