Fiumedinisi. Pensionato uccide operaio dopo una lite

FIUMEDINISI – Delitto nella campagne di Fiumedinisi. A rimanere ucciso un giovane operaio di 31 anni, Giuseppe Fleri. L’omicida, Antonio De Francesco, 63 anni, pensionato, ex barbiere, originario di Fiumedinisi ma residente a Furci Siculo, è già stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Messina Sud, che hanno operato al comando del capitano Alessandro Di Stefano. I fatti si sono svolti nel pomeriggio in contrada Otti, dove De Francesco era solito recarsi per coltivare un piccolo appezzamento di sua proprietà. Già in passato De Francesco e Fleri avevano avuto accese discussioni per presunti sconfinamenti del gregge di quest’ultimo nel terreno del pensionato. Pare, tra l’altro, che tra i due fosse già pendente una causa. Oggi l’incontro fatale. Dalle parole si è presto passati ai fatti. Ferito da Fleri con un colpo di bastone al braccio, De Francesco, probabilmente vistosi sopraffatto, ha imbracciato un fucile e ha fatto fuoco. Il giovane pastore, colpito all’addome, è morto sul colpo. Il pensionato, trasportato all’ospedale per una sospetta frattura ad un braccio, è stato interrogato fino a tarda ora dagli inquirenti.

Leave a Response