Fiumedinisi. Rissa con accoltellamento: 4 in manette

FIUMEDINISI. Rissa con accoltellamento, la scorsa notte, a Fiumedinisi in contrada Carmine, quartiere a monte del centro abitato. Quattro persone, tutte residenti nel centro collinare, sono finite in manette con l’accusa di rissa aggravata. Si tratta di Antonino Rasconà, 26 anni e tre rumeni: Calin Budeau, 28 anni; Ciprian Budeanu,  26  e Stefan Seliman 34. Ad avvisare i carabinieri è stato un cittadino. I militari dell’Arma sono giunti mentre Rasconà brandiva ancora il coltello con il quale avrebbe ferito poco prima Seliman ad un fianco. Dopo averlo disarmato, e ristabilita la calma, i carabinieri hanno soccorso l’accoltellato. Trasferito presso la locale guardia medica, gli sono stati praticati alcuni punti per la saturazione di una ferita lieve. Secondo una prima ricostruzione dei militari dell’Arma a causare la rissa sarebbe stata una banale discussione, degenerata, pare, sotto l’effetto dell’alcol. Tutti sono stati giudicati con il rito direttissimo dal giudice monocratico del tribunale di Messina: domiciliari per Rasconà, obbligo di firma per i tre romeni. Il processo è stato aggiornato al 4 dicembre.

 

Leave a Response