Messina. Sciopero rientrato, domani bus e tram

MESSINA – Domani, lunedì, dopo 14 giorni rientra lo sciopero dei dipendenti dell’Atm, l’azienda municipalizzata trasporti. In città, quindi, si rivedranno tram e bus. La decisione della sospensione dell’agitazione dopo un incontro tra il sindaco Giuseppe Buzzanca e sindacati. Per i sindacalisti comunque «permane lo stato di agitazione e si resta pronti in Atm a una nuova mobilitazione qualora l’intesa raggiunta con la proprietà dovesse subire variazioni, omissioni o ingerenze volte a stravolgere quanto concordato”, che prevede il pagamento degli stipendi, il mantenimento dei livelli occupazionali, la stabilizzazione dei precari, l’ottimizzazione del servizio pubblico e gli interventi comunali mirati ad aumentare la produttività dell’azienda,  cardini su cui deve ”ruotare il risanamento e il definitivo rilancio del trasporto pubblico urbano a Messina”. Lavoratori e sindacalisti hanno nel contempo sollecitato il sindaco ”di porre in essere prontamente tutte le iniziative concordate e finalizzate al raggiungimento, in tempi rapidi, di tutti gli obiettivi definiti nel verbale d’intesa” e  ”stigmatizzano, ancora una volta, l’assenza della politica, complessivamente intesa, che porge l’orecchio sordo alle esigenze dei messinesi e auspica una conduzione concertata della vertenza tale da evitare ulteriori proteste che, pur ledendo inevitabilmente la serenità di cittadini e lavoratori, restano l’unica arma efficace di rivendicazione in una città assuefatta dalla latitanza della politica»

Leave a Response