Taormina. Teatro Antico, incontro Bufardeci-Passalacqua

TAORMINA – Quali spettacoli saranno organizzati nel 2009 nel Teatro Antico di Taormina lo si saprà quanto prima. L’assessore regionale al Turismo, Titti Bufardeci, ha premura. Vuole definire un programma d’intrattenimento da organizzare all’interno dei teatri antichi siciliani, compreso, ovviamente, quello più famoso della Sicilia. Il tutto dovrebbe essere pronto entro poche settimane visto che, ha detto Bufardeci ai sindaci delle città siciliane dove sono presenti teatri antichi: “Il nostro obiettivo è quello di avere tutto pronto in tempo per presentarlo alla prossima Bit di Milano”. La borsa internazionale del turismo di Milano si svolgerà dal 19 al 22 febbraio del prossimo anno. C’è, quindi, poco tempo per la stesura del programma che, secondo l’assessore: “Punta a privilegiare le eccellenze del nostro territorio che hanno forte capacità d’attrazione dei flussi turistici”.
L’incontro tra Bufardeci ed i primi cittadini è servito, come si legge in una nota a: “Tracciare il percorso che porterà alla messa a sistema dei teatri antichi dell’isola come luoghi di spettacolo”.
Tutto, quindi, pare chiaro. Secondo il governo regionale, i grandi teatri, monumenti d’inestimabile valore storico e culturale, possono essere sfruttati, anche, per “fare cassetta”, per richiamare flussi turistici diversi rispetto a quelli mossi dalla curiosità, lo studio dell’arte e della cultura delle antiche civiltà . Una scelta che, quando non ci sono ancora indicazioni esatte su quanto vuole fare la Regione, appare ineccepibile. Un giudizio definitivo, quindi, si potrà avere solo quando si conosceranno i criteri delle scelte.
Per quanto concerne Taormina ed il suo Teatro Antico cosa intende fare l’assessore Bufardeci? Al momento no si sa. “Non siamo stati invitati all’incontro organizzato a Palermo credo perché –dice il sindaco, Mauro Passalacqua- ho avuto modo di parlare a lungo di quest’argomento con  l’assessore Bufardeci nel corso della Borsa del Turismo di Londra. Abbiamo illustrato le nostre richieste. Comunque –aggiunge il primo cittadino- a proposito del Teatro Antico sono attese importanti novità”. Quali, il sindaco non lo ha voluto anticipare. “Riguardano –si è limitato a spiegare- iniziative elaborate dalla Regione e dalla Provincia regionale di Messina”.
C’è da credere, però, che saranno ascoltate le istanze del sindaco, Mauro Passalacqua e della sua Giunta. L’amministrazione comunale, per quanto riguarda il Teatro Antico -il monumento più visitato della Sicilia e quello più utilizzato per quanto riguarda gli spettacoli- ha più volte chiesto una rigida regolamentazione che serva a stabilire cosa si può fare e cosa è, invece, da evitare. Taormina ha sempre chiesto: restauro e gestione del monumento, spettacoli di qualità, rispetto per il sito e coordinamento tra Regione e comune per quanto riguarda le date. In particolare, Taormina non apprezza spettacoli d’arte varia, concerti nazional popolari,  spettacoli di giro. Ha detto sempre si ad “eventi unici”, a manifestazioni di richiamo internazionale, a vere iniziative culturali.
La Regione rispetterà queste volontà? Non si sa ancora. Nel passato ha autorizzato iniziative quantomeno discutibili con protagonisti, anche, artisti impegnati in banalissime tournèe estive. Spettacoli, spesso, organizzati nel pieno della stagione turistica quando la città è al tutto esaurito contribuendo, di conseguenza, ad ingigantire il caos e a far andare in tilt molti servizi comunali.

Leave a Response