Taormina. Rifiuti, potenziata la raccolta differenziata

TAORMINA – A Taormina si fa la raccolta differenziata. Non dovrebbe trattarsi di una notizia, invece lo è. Nella capitale del turismo siciliano, infatti, questo tipo di servizio è sempre stato disatteso o, quantomeno poco curato.
Da oggi, però, MessinAmbiente, su disposizione dell’assessore all’igiene, Costantino Papale, ha potenziato il servizio. “Tutti i giorni – dice l’assessore – sarà sulle strade del centro storico un mezzo adibito allo svuotamento delle campane della differenziata”. Si tratta di una vera e propria novità che non dovrebbe mancare di destare l’interesse degli utenti che, sinora, si sono dimostrati scettici e diffidenti. Colpa anche del fatto che le campane per la raccolta del vetro e della carta, oltre che essere poche, erano quasi sempre piene e, quindi, non utilizzabili nella maniera dovuta. Ora, invece, le cose dovrebbero cambiare. “Abbiamo notato una crescita della sensibilità dei cittadini per questo problema. Per questo –dice Papale- abbiamo attivato questo nuovo servizio anche si può provocare un aggravio finanziario nel contratto di gestione Comune-MessinAmbiente. Ma si tratterebbe, comunque, di una partita di giro dato che se cresce la differenziata disunisce il quantitativo di spazzatura da conferire in discarica”.
L’iniziativa del comune ha subito trovato il consenso di Legambiente che, da sempre, si batte per l’istituzione di un vero servizio per la raccolta differenziata. Per sensibilizzare il comune e l’opinione pubblica, di recente, gli ambientalisti hanno indetto campagne per la raccolta di carta ed alluminio. “Ora –dice il presidente del Circolo Taormina-Valle dell’Alcantara, Marco Manforte- si tratta di verificare l’efficacia del nuovo servizio comunale e di continuare a sensibilizzare i cittadini ma, soprattutto, i gestori di esercizi pubblici ed alberghi”.

Leave a Response