L’Arma dei carabinieri celebra la “Virgo Fidelis”

MESSINA – Domani l’Arma dei carabinieri celebrerà la “Virgo Fidelis”, sua patrona e protettrice. In occasione della ricorrenza, alle 10.00, nel Duomo di Messina, monsignor Calogero La Piana, Arcivescovo della città, celebrerà una S. Messa. La celebrazione della “Virgo Fidelis” coincide con il 67° anniversario della battaglia di Culqualber, cui è intitolato il Comando Interregionale e, pertanto, nel corso della commemorazione saranno ricordati  tutti gli orfani dell’Istituzione.
Nell’Arma il culto della “Virgo Fidelis” risale al periodo immediatamente successivo all’ultimo conflitto mondiale per iniziativa di S.E. Mons. Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, Ordinario Militare d’Italia, e di Paolo Apolloni S. J., Cappellano Militare Capo.
Lo scultore architetto Giuliano Leonardi rappresentò la “Vergine Fedele” in atteggiamento raccolto, mentre, alla luce di una lampada, legge in un libro le parole profetiche dell’Apocalisse: “Sii fedele sino alla morte” (Apoc. 2,10).
La scelta della “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica peculiare dell’Arma dei Carabinieri.
L’8 dicembre 1949 Sua Santità Pio XII, accogliendo l’istanza di S.E. Mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamò ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri” fissando, per la celebrazione della festa, la data del 21 novembre.

Leave a Response