Sviluppo. Di Mauro: ”2 milioni di euro per i Distretti”

PALERMO – L’assessorato regionale alla Cooperazione e Commercio finanzierà 16 dei 18 progetti presentati dai distretti produttivi regionali, a valere sul bilancio 2008, selezionati dalla commissione competente. Si tratta di circa due milioni di euro, che la Regione ha impegnato nello stato di previsione quale cofinanziamento del 50 per cento dell’importo richiesto dalla legge statale numero 296 del 2006 per la realizzazione dei progetti ammessi al contributo.
“E’ il primo provvedimento concreto – sottolinea l’assessore regionale al Commercio, Roberto Di Mauro – di aiuto economico alle nostre imprese riunite in distretto, che rappresenta per il nostro governo il modello di sviluppo commerciale vincente per la penetrazione delle nostre migliori eccellenze nelle piattaforme internazionali. In regime de minimis, come prescrive la normativa vigente, saranno quanto prima erogati i primi quattro milioni di euro per realizzare i 16 progetti rientrati nella tipologia del provvedimento ministeriale. Gli uffici stanno inoltre predisponendo un bando per utilizzare la somma residuale di altrettanti quattro milioni, sempre in favore delle filiere produttive regionali. Il bando sarà pronto entro la fine dell’anno”.
Il 50 per cento del cofinanziamento del ministero allo Sviluppo economico (pari allo stesso importo dell’impegno della Regione, un milione e 979mila euro) è già stato trasferito nelle ‘casse’ della Regione siciliana, così come stabilito dalla legge numero 296 (finanziaria 2007). La stessa norma che stabilisce l’individuazione dei progetti beneficiari, i relativi oneri di bilancio dello Stato ed eventuali ulteriori progetti di carattere nazionale attraverso un decreto del ministero interessato.
Un successivo provvedimento assegnerà la ripartizione delle risorse ad ogni progetto ammesso, le modalità e i tempi per la realizzazione del progetto.
Sono stati accolti per il finanziamento i seguenti progetti:
“Distretto Domani” del distretto settore meccanica;
“Sicilia, la rete del tessile” del distretto produttivo Sicilia orientale-filiera del tessile;
“Ricerca dei limiti ambientali, alieutici e di filiera allo sfruttamento del gambero” del distretto produttivo della pesca;
“Piattaforma collaborativa su base semantica” del distretto Etna-Valley;
“My Energy” del distretto Etna-Valley; 
“Portale per la gestione ottimizzata di un consorzio di imprese di trasporti e di logistica” del distretto della logistica;
“Ricerca e innovazione del distretto della plastica” del distretto della plastica;
“CollaboMare” del distretto della nautica da diporto;
“Tracciabilità e rintracciabilità di filiera” del distretto olivicolo Sicilia terre d’occidente;
“I.c.t. pietra lavica dell’Etna” del distretto della pietra lavica;
“Sicilia meccatronica” del distretto Meccatronica;
“Lab&Web”  del distretto della ceramica di Caltagirone.

Leave a Response