Alì Terme. Centenario morte della Beata suor Morano

ALÌ TERME – Entrano nel vivo le manifestazioni per ricordare il centenario della morte della Beata suor Maddalena Morano, il cui corpo è custodito ad Alì Terme nella chiesa dell’istituto Maria Ausiliatrice. Oggi alle 17.30 una messa sarà celebrata dall’arcivescovo di Messina mons. Calogero La Piana nel collegio delle salesiane. A conclusione del rito sarà scoperta una lapide a ricordo del centenario, che è stata posta all’altezza dell’entrata dell’istituto. Domani, alle 17.30, celebrazione eucaristica sempre nella cappella dell’Istituto; sabato, alle 16.30, recita del rosario e santa messa, momenti di spiritualità che verranno trasmessi in diretta da Radio Maria. Al termine, poco dopo le 17.30, processione per le vie del paese con la reliquia della Beata. Domenica, infine, alle 18, concerto bandistico.
Il programma è stato stilato dalla direttrice dell’istituto suor Maria Vella, con l’intento di voler dare un ulteriore segno della presenza della Beata Morano che fondò, tra gli altri, anche l’istituto aliese, punto di riferimento culturale e di vita per migliaia di ragazze. Maddalena Morano è nata in Piemonte, a Chieri, in provincia di Torino, il 15 novembre 1847. Nel 1881 arriva in Sicilia fondando 18 case per ospitare soprattutto ragazze bisognose, che così ebbero modo di inserirsi dignitosamente in ambito sociale. Suor Morano venne proclamata beata il 5 novembre 1994 da Papa Paolo II, durante la visita apostolica a Catania. La Beata morì nella città etnea il 26 marzo 1908. Il suo corpo venne trasferito nel cimitero di Alì Terme dove rimase per tantissimi anni e successivamente traslato nella chiesa interna dell’istituto aliese. Dal 1994 il corpo della Beata riposa in una teca nella cappella adiacente la navata della chiesa dell’istituto, meta di fedeli provenienti da tutte le parti.

Leave a Response