Turismo congressuale, operatori si riuniscono a Roma

TAORMINA – Muove un giro d’affari di 22 miliardi di euro: è il turismo congressuale a cui anche quest’anno è dedicata la Btc, in programma alla nuova fiera di Roma oggi giovedì 6 e domani 7 novembre. “Il turismo vive un momento di crisi che interessa tutti i comparti del settore – osservato Paolo Audino, amministratore delegato di Exmedia, la società che organizza l’evento – ma con un giro d’affari di circa 22 miliardi di euro quello congressuale rappresenta un formidabile strumento per il rilancio del settore in Italia in quanto fa muovere le classi dirigenti internazionali”.
Non si sa se l’amministrazione comunale di Taormina ha deciso di andare a studiare questo settore del turismo nazionale per capire come si muove, come si sviluppa, come si promuove. Di certo è che dei 22 miliardi del fatturato del settore, Taormina, con il suo Palazzo dei Congressi, riesce a raccogliere poco, anzi pochissimo. Colpa di una struttura non attrezzata secondo le norme e alle esigenze degli operatori ed alla mancanza di una vera formula di gestione. Questo vuol dire che Taormina ha un Palazzo dei Congressi che non riesce a produrre ricchezza perché non è inserito nel grande giro. Raccoglie quello che può, quello che capita e troppo spesso viene dato in uso a titolo gratuito o quasi. Manca una strategia. Le cose sembrerebbero destinate a mutare. Il sindaco, Mauro Passalacqua, infatti, ha incaricato l’assessore al Turismo, Italo Mennella, di seguire il problema e di trovare soluzione tramite programmi.
A Roma, per l’evento, sono oltre 500 i buyers italiani e stranieri presenti, questi ultimi provenienti da 20 Paesi, tra cui, per la prima volta, l’Australia, e operatori del settore suddivisi tra enti del turismo, tour operator, organizzatori professionali di convegni, assessorati regionali, convention bureau, grandi catene alberghiere e società di servizi congressuali. Ci sarà anche Taormina? Forse si, forse no. In ogni caso, almeno in questo caso, la presenza può non apparire indispensabile. Sarebbe, però, utile per avviare contatti, conoscere, vedere quali sono le potenzialità di Taormina e del suo Palazzo dei Congressi. 
Alla cerimonia d’inaugurazione è prevista la presenza, tra gli altri, il presidente di Enit-Agenzia nazionale del Turismo Matteo Marzotto e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al Turismo Michela Vittoria Brambilla.

Leave a Response