S. Teresa. “Mercato del contadino” a spese del Comune

S. TERESA – Le Federazioni dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil hanno incontrato il sindaco di S.Teresa, Alberto Morabito, e quello di Taormina, Mauro Passalacqua.
Col primo è stato concordato che nel comune della riviera Ionica, baricentro dell’hinterland, sorgerà un mercato dell’agricoltore. Nella fase sperimentale e in attesa di finanziamenti regionali sarà il comune che si farà carico degli oneri finanziari e di organizzazione. Scopi principali dell’iniziativa sono: ridurre la filiera e quindi contrarre i prezzi dei prodotti, dare sbocco alle produzioni locali, avere certezza della genuinità.
Nel secondo incontro è stata concordata la riapertura, entro l’anno, della casa di riposo: gli anziani che vi erano ospitati sono attualmente in diverse case delle provincie di Messina e Catania. Il sindacato ha chiesto l’impiego di più risorse per il sociale, da investire anche mediante il recupero della forte evasione e una migliore utilizzazione delle somme disponibili. Ha lanciato anche una sfida. Taormina si arricchisca di servizi agli anziani in maniera da tutelare meglio i propri vecchi ma anche per diventare la capitale europea del turismo della terza età calamitando nella lunga stagione del clima mite, che va da marzo a novembre,i flussi turistici degli anziani del nord Europa e dell’Est che volessero soggiornare anche per mesi nella nostra terra confortati e invogliati da una rete di servizi efficiente e completa.

Leave a Response