Tragedia in campo, muore allenatore dell’Alì Terme calcio

MESSINA – Si è trasformata in tragedia la partita di calcio Peloro Annunziata di Messina e l’Alì Terme, squadre militanti in Terza categoria. A pochi minuti dal fischio della fine dell’incontro l’allenatore degli aliesi, Giuseppe Giunta (nella foto), 52 anni, abitante a S. Teresa di Riva e impiegato dello stesso comune santateresino, è morto per infarto a bordo campo mentre incitava e dava le ultime disposizioni tattiche ai suoi ragazzi. Mancavano 5 minuti alla conclusione dell’incontro e l’Alì Terme stava perdendo 2 a 1 in casa della Peloro sul rettangolo di gioco di contrada Citola, a Messina. Allo scoccare del 90’ gli aliesi erano riusciti a pareggiare, scatenando così l’esultanza del loro allenatore che dopo qualche secondo ha accusato un malore, accasciandosi a terra. Sono seguiti momenti di disperazione, che hanno coinvolto i giocatori e gli accompagnatori delle due squadre e il direttore di gara. Ci sono stati alcuni tentativi per rianimare Giunta. E’ stata allertata un’ambulanza del 118. Purtroppo, inutilmente. L’uomo era morto sul colpo. Pianti e angoscia soprattutto tra i ragazzi della squadra aliese, attoniti di fronte alla tragedia. Il corpo di Giuseppe Giunta è stato trasportato all’istituto di medicina legale di Messina dove sarà sottoposto ad autopsia. La magistratura, come atto dovuto, ha aperto un’inchiesta. La notizia della morte di Giunta, grande appassionato di calcio, sport che aveva praticato in giovane età e da quest’anno da allenatore per diletto dell’Alì, ha generato cordoglio in tutto il circondario ionico e in particolar modo a S. Teresa di Riva e ad Alì Terme paese, quest’ultimo, d’origine della moglie deceduta 10 anni addietro per un male incurabile e dalla quale aveva avuto due figli.

Leave a Response