Delegazioni ungheresi in visita nella riviera ionica

ALI’  – I sindaci con le delegazioni di Karma, Divani, Mociu, Toshevo, Aninosa, Koarda, Borovo, piccoli centri dell’Ungheria, giungeranno il 3 novembre in Sicilia per ricambiare la visita dell’estate scorsa in terra magiara delle delegazioni di Alì, Alì Terme, Santa Lucia del Mela, Itala, Scaletta Zanclea e Nizza di Sicilia. Si tratta di un gemellaggio multilaterale che rientra nel progetto ‘’Europa per i cittadini’’. L’obiettivo che si pone l’Unione europea è quello di dare ai cittadini ‘’l’opportunità di interagire e partecipare alla costruzione di un’Europa sempre più vicina, unita nella sua diversità culturale e da questa arricchita, sviluppando in tal modo la cittadinanza europea’’. Altro scopo dell’iniziativa è quello di promuovere la tolleranza e la comprensione reciproca dei cittadini europei, rispettando e valorizzando la diversità culturale e linguistica, contribuendo al contempo al dialogo interculturale. Le delegazioni dei comuni ungheresi arriveranno all’aeroporto di Catania, dove saranno accolti da rappresentanze dei comuni della nostra provincia ionica. Il programma prevede una serie di incontri a S. Lucia del Mela, Alì Terme, Itala, Scaletta Zanclea e Nizza di Sicilia, durante i quali si parlerà di turismo, di progetti, di sviluppo e coesione sociale, il tutto in un contesto europeo. Gli ospiti, inoltre, potranno ammirare i monumenti storico-artistici più significativi della nostra provincia. Escursioni in programma a S. Lucia del Mela, Forza d’Agrò, Alì, Scaletta, Taormina, Giardini Naxos, e sull’Etna. Ad Alì Terme,  le delegazioni ungheresi visiteranno gli stabilimenti ternali ‘’Marino’’, ad Alì Superiore la cinquecentesca cattedrale di S. Agata e altre chiese di interesse storico e antichi palazzi. E proprio ad Alì, ultino giorno prima della partenza, si svolgeranno i lavori per la cerimonia ufficiale di gemellaggio e la definizione degli accordi raggiunti tra i paesi ungheresi e quelli italiani.  

Leave a Response