Furci. Operatori del settore in visita all’Oasi S. Antonio

FURCI SICULO – E’ stata presentata ieri pomeriggio ad operatori del settore, medici, amministratori comunali dei vari comuni, l’Oasi S. Antonio, l’avveniristica casa per anziani voluta negli anni ‘60 dal compianto sacerdote Donsì. Ad accogliere i numerosi ospiti il presidente della cooperativa‘’Comunità e servizio’’ Santino Mascena, che gestirà la struttura. Mascena  ha intrattenuto gli ospiti con un breve discorso durante il quale ha tracciato le potenzialità e i servizi che offre l’Oasi. ‘’Definirla casa di riposo – ha tra l’altro sottolineato Mascena – appare riduttivo se si tiene in considerazione l’alto profilo dei servizi che vengono garantiti in un ambiente paragonabile ad un albergo a quattro stelle’’. Successivamente, accompagnati dalle hostess della cooperativa, i visitator hannoi potuto avere la possibilità di fare un giro nei locali dell’Oasi, attrezzatissimi in ogni settore. Ci si è così potuti rendere conto dall’alto profilo di una struttura che può essere considerata uno dei pochi fiori all’occhiello nel comprensorio ionico Messinese. Gli ospiti dell’Oasi, oltre ad avere assicurato un servizio di prim’ordine hanno a disposizione una sala per lo svago, il bar e una sala convegni e, financo, il parrucchiere. Nei servizi predisposti dalla Cooperativa, sono previste anche escursioni e momenti di intrattenimento come, ad esempio, la visione di film nelle sale cinematografiche dei paesi vicini. Insomma, l’Oasi un punto di riferimento per chi è solo, bisognoso di cure e assistenza. Attualmente nella Casa, che è stata attivata ai primi di questo mese, sono ospitati tre anziani. A fine di questo mese sarà inaugurata ufficialmente, presente l’arcivescovo di Messina mons. La Piana.

Leave a Response