Lombardo al sindaco Buzzanca: “Messina sarà risanata”

MESSINA – “Ribadisco l’attenzione del Governo della Regione per la città di Messina e l’impegno che, insieme all’Amministrazione comunale ed ai deputati messinesi all’Assemblea regionale, saranno affrontati a Palermo i problemi più impellenti per lo sviluppo della città”. Così il presidente della Regione siciliana, on. Raffaele Lombardo, ha concluso stamani a palazzo Zanca, l’incontro con il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca e con la Giunta, riunita nella sede municipale, presenti gli assessori regionali Roberto di Mauro (cooperazione e pesca) e Giuseppe Sorbello (territorio ed ambiente). Il sindaco, che prima dell’inizio della riunione ha consegnato al Governatore Lombardo una targa ricordo per la partecipazione alla seduta di Giunta, ha evidenziato i temi dello sviluppo e delle esigenze economiche della città. In particolare egli ha accennato alle questioni attinenti il risanamento, per il quale occorre una semplificazione amministrativa, un coinvolgimento dei privati e soprattutto l’impegno della Regione per il recupero di risorse finanziare. Altro tema indicato dal sindaco Buzzanca è stato quello della attribuzione a Messina della connotazione di città frontiera, al fine di ottenere, in tema di mobilità e viabilità, una contribuzione sia per fronteggiare le emergenze del traffico di attraversamento Sicilia- continente sia per la tipologia propria di area metropolitana. Ed in questo senso al presidente Lombardo è stato chiesto di potere recuperare, nella Finanziaria regionale, quanto già previsto in precedenti legislature, assegnando risorse alle tre realtà metropolitane dell’Isola, tra cui Messina, che ha una ruolo – ha sottolineato Buzzanca- di città metropolitana, fornitrice di servizi, secondo una proiezione strategica che guarda anche all’intera provincia, ai Nebrodi e le isole Eolie, e verso lo Ionio, l’area di Taormina; all’area integrata dello Stretto ed al rapporto con Reggio e con l’intera Calabria meridionale; ma anche al Mediterraneo ed alla scadenza del 2010 con l’istituzione dell’area di libero scambio. Proprio su ques’ultimo tema Lombardo ha assicurato una grande attenzione verso Messina, ove il “tema delle infrastrutture collegate al Ponte deve essere privilegiato nella logica della ripresa delle attività imprenditoriali ed economiche della città. E’ una strategia – ha detto Lombardo – che interesserà i collegamenti di tutta l’Isola, proprio per il ruolo che Messina potrà assumere nel corridoio 1 Berlino – Palermo”. Assicurazioni sono state poi date dal Governatore per le richieste relative a risorse da destinare al trasporto urbano locale, in una logica di interventi previsti per circa 80 milioni di euro, in corso di definizione per tutta la Sicilia. Attenzione a livello regionale è stata assicurata poi al tema complessivo delle Fiere, tra cui la Campionaria di Messina, ed è stata annunciata l’ipotesi del possibile ricorso ad un fondo di rotazione regionale, per prestiti agli Enti locali con situazioni di cassa in sofferenza. Lombardo ha infine assicurato l’esame degli interventi possibili per il recupero dell’affaccio a mare di Messina, per quelli già previsti per la zona falcata e della centralità della città rispetto ai poli turistici delle Eolie e di Taormina, anche per i riflessi legati al turismo congressuale. Per tutte le programmazioni dell’Isola il presidente Lombardo ha infine auspicato la realizzazione di un’unica Centralità di progettazione per poter dare risposte alle richieste di tutta la Sicilia.

Leave a Response