S. Teresa. “Mercato del contadino”, incontro in municipio

S. TERESA – Nasce l’idea «Mercato del contadino» nella cittadina jonica. L’iniziativa è dell’assessore alle Attività produttive, Paola Rifatto, che ha recepito le sollecitazioni di alcune associazioni. Attraverso l’istituzione del «Mercato del contadino», si punta a favorire sia i produttori locali, che attraverso la vendita diretta possono trovare un mercato di sbocco alla loro attività, sia i consumatori che hanno la possibilità di acquistare prodotti genuini a prezzi contenuti, senza i rincari dovuti alle intermediazioni.
L’idea è ancora in fase embrionale, ma ieri ha ricevuto un forte impulso dalla riunione operativa fissata dall’assessore Rifatto. A confronto con l’Amministrazione del sindaco Alberto Morabito c’erano le organizzazioni di categoria: la Confederazione Italiana Agricoltori, la Coldiretti e Confagricoltura. Presenti anche le organizzazioni sindacali di categoria di Cgil, Cisl e Uil, la Cisl-Pensionati e le associazioni «Socrates» di Santa Teresa e Legambiente Jonica. Si è trattato di un primo incontro mirato a chiarire le procedure tecniche da seguire per l’apertura del mercato e valutare la consistenza dei produttori della zona jonica, al fine di stabilire dimensioni e localizzazione dell’area. A tal proposito, oltre alla predisposizione naturale dell’area già utilizzata nel quartiere Barracca per il mercato quindicinale, è spuntata l’idea piazza Garibaldi, a Torrevarata, uno slargo di dimensioni più contenute che meglio si presterebbe allo scopo.
«Ritengo che il “Mercato del contadino” – ha spiegato l’assessore Paola Rifatto – possa valorizzare la produzione locale, favorire l’agricoltura biologica e produrre un abbattimento della spesa rispetto ai canali commerciali tradizionali. Stiamo lavorando in questa direzione e ci auguriamo di poterne presto parlare in termini più concreti. I presupposti per realizzarlo ci sono tutti».
I «Mercati del contadino», previsti dalla Finanziaria del 2007, sono stati ufficialmente istituiti con un decreto del Ministero per le Politiche agricole e forestali datato 20 novembre 2007. Anche la Regione sta spingendo in questa direzione attraverso il finanziamento di una trentina di nuovi mercati che dovrebbero vedere la luce all’inizio del nuovo anno in Sicilia. In lizza per ottenere il finanziamento c’è anche l’«Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani». La sede prescelta, in questo caso, sarebbe però Nizza.

Leave a Response