S. Teresa. Benedetta dall’arcivescovo Pala d’altare

S. TERESA DI RIVA – La chiesa della S. Famiglia, al centro di S. Teresa, si è arricchita di una nuova opera: una tela su olio che raffigura il miracolo delle nozze di cana. Campeggia sull’altare del Sacramento, nella parete a sinistra dell’altare maggiore. Il dipinto, realizzato da un’artista del luogo, l’architetto Giuseppe Bonarrigo, donato da una parrocchiana, è stato benedetto dall’arcivescovo di Messina, mons. Calogero La Piana. Il tema e le direttive al pittore sono state date dal parroco, padre Massimo Briguglio. L’opera, 4 metri di altezza per 2,60 di larghezza, realizzata in cinque mesi, oltre alla scena in sé “vuole rappresentare – spiega padre Massimo – un messaggio evangelico ben preciso ed è ricca di simboli. Il miracolo della trasformazione dell’acqua in vino viene messo in grande evidenza. Nel quadro si vede solo lo sposo, richiamo al matrimonio tra Dio e la chiesa, il suo popolo”. “L’opera – aggiunge l’architetto Bonarrigo – è divisa in due parti: a sinistra si notano le giare in pietra che rievocano le tavole di Mosè, il vecchio testamento; a destra il vino, la gioia del nuovo testamento. In mezzo la Madonna, che intercede presso Cristo e sullo sfondo il Calvario”. A coronare la simbologia, il luogo in qui la scena è ambientata, un cortile con sette colonne, segno della sapienza, ed una tavola imbandita che non ha fine, che rappresenta la mensa eucaristica.

Leave a Response