Taormina. Lodo Alfano, 300 firme per il referendum

TAORMINA – “Abbiamo raccolto più di 300 firme per il referendum indetto da Italia dei Valori per la cancellazione del Lodo Alfano”.  Lo rende noto Giuseppe Ragonese, nominato, proprio in questi giorni, responsabile del Circolo di Italia dei Valori a Taormina. “Nel banchetto montato in piazza IX Aprile abbiamo avuto modo di incontrare tante persone che hanno sentito il dovere di firmare le nostre liste. Il risultato, secondo noi, è da considerare un successo. In tanti –dice Ragonese, – hanno sentito il bisogno di protestare contro una legge che è da considerare uno scandalo perché sancisce che la legge non è uguale per tutti. Anzi è uguale per tutti meno quattro, compreso il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi”.
La nascita del Circolo di IdV, a parte la raccolta di firme per il “Lodo Alfano”, rappresenta per Taormina una vera e propria novità in campo politico. Giuseppe Ragonese, infatti, è stato per anni uno degli animatori del gruppo politico “Rinnovare Taormina” che, per due volte ha candidato Cino Restuccia a sindaco di Taormina. Durante la sindacatura di Aurelio Turiano è stato presidente della Fondazione Mazzullo.  Ora Ragonese ha cambiato velocità: non più dirigente di un gruppo civico bensì responsabile di un partito politico radicato in tutta Italia. Una soluzione che, senz’altro, serve a dare più visibilità ad un gruppo che, per anni, ha operato per offrire, secondo gli animatori di “Rinnovare Taormina” un palcoscenico ai cittadini in cerca di soluzioni politiche ed amministrative nuove rispetto alle tradizionali logiche dei partiti tradizionali.

Leave a Response