Viabilità, passerelle sui torrenti Agrò e Fiumedinisi

S. TERESA. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.117 dell’8 ottobre il bando di gara integrale relativo ai lavori di realizzazione delle passerelle provvisorie adiacenti la SS114 in prossimità dei ponti Agrò e Fiumedinisi. In buona sostanza, si tratta di due opere molto attese che permetteranno il regolare flusso viario durante i lavori di ristrutturazione dei due ponti che uniscono S. Teresa a S. Alessio e Nizza ad Alì Terme. Interventi che l’Anas ha messo in programma già da oltre un anno dopo che al termine di accurate prove di carico sui due attraversamenti erano state riscontrate gravi carenze strutturali. I due ponti dovranno essere ristrutturati, forse addirittura rifatti ex novo. In attesa di reperire i fondi necessari e avviare i lavori, l’Anas aveva disposto il restringimento della carreggiata e il divieto di transito per i veicoli con peso complessivo superiore alle tre tonnellate. Per evitare la paralisi del traffico durante i lavori, saranno realizzate, come detto, due passerelle provvisorio, sulla scorta di quanto già fatto tra Furci e Roccalumera, quando durante i lavori di ristrutturazione del torrente Pagliara, venne realizzata un’arteria che unisce, ancora oggi, i due lungomare. Tra S. Teresa e S. Alessio la passerella sarà realizzata a monte del viadotto autostradale, mentre tra Nizza e Alì Terme dovrebbe unire la via marina del comune nizzardo con il quartiere Tiro a segno della cittadina termale. Quest’ultimo progetto ha visto l’opposizione di Nizza che chiede invece che l’imbocco venga spostato più a nord, visto che nella zona insiste il mercato quindicinale. Come finirà è ancora presto per dirlo. Quel che è certo è che l’apertura delle buste per l’aggiudicazione dei lavori della due passerelle è stata fissata per il 15 dicembre. Una volta consegnati, gli interventi dovranno essere completati entro 120 giorni. Per la metà del prossimo anno, dunque, i manufatti dovrebbero essere pronti. In molti si augurano che, così come accaduto per la passerella tra Furci e Roccalumera, le strutture possano rimanere percorribili anche dopo il completamento degli interventi di ristrutturazione dei ponti. In effetti i benefici per la circolazione viaria sono evidenti. Le passerella, infatti, permette di snellire il traffico sul ponte Pagliara e consente un più rapido collegamento tra i due Comuni.

Leave a Response