Messina. Prostituzione: sanzioni ai clienti da 25 a 500€

MESSINA – Nell’ambito dei provvedimenti per la prevenzione e la pubblica incolumità il sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, ha disposto un’ordinanza che prevede interventi di contrasto alla “prostituzione su strada e tutela della sicurezza urbana”. L’ordinanza vieta a “chiunque di esercitare la domanda e l’offerta di prestazioni sessuali a pagamento, condotta anche a bordo di veicoli, sulla pubblica strada e in tutte le adiacenze soggette a pubblico passaggio o che siano facilmente accessibili alla pubblica via, onde impedire turbativa alla circolazione stradale mediante sosta o fermata, anche temporanea, del veicolo e onde impedire il verificarsi di situazioni igienico-sanitarie pericolose per la salute pubblica”. L’ordinanza vieta inoltre di “creare turbativa alla circolazione con la fermata del veicolo, anche solo allo scopo di richiedere informazioni, contrattare o concordare prestazioni sessuali a pagamento a persone che praticano l’attività della prostituzione; vieta infine di mostrare nudità, assumere atteggiamenti e modalità comportamentali che manifestino inequivocabilmente l’intenzione di adescare o esercitare l’attività di meretricio”. La violazione dell’ ordinanza comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro, con facoltà per il trasgressore di estinguere l’illecito mediante il pagamento in misura ridotta della somma di 490 euro.

Leave a Response