Messina. Brigata Meccanizzata Aosta, cambio al vertice

MESSINA – Il comandante la Brigata meccanizzata “Aosta”, generale di brigata, Nicolò Falsaperna, è stato ricevuto stamani a Palazzo Zanca, in visita di commiato, dal sindaco Giuseppe Buzzanca. Insediatosi a Messina nell’agosto dello scorso anno, il generale Falsaperna era giunto nella città dello Stretto proveniente da Roma, dallo Stato Maggiore dell’esercito. Il sindaco Buzzanca ha formulato al generale Falsaperna i migliori auguri di buon lavoro nella nuova destinazione ed ha donato all’alto ufficiale il crest della città ed un volume d’immagini storiche di Messina, sottolineando il forte legame tra la comunità e la Brigata Aosta a cui, proprio 18 anni fa, nel luglio 1990, nel tricentenario della sua costituzione, fu attribuita dal Consiglio comunale la cittadinanza onoraria. Ed il generale Falsaperna, a tal proposito, ha donato al sindaco un volume sulla storia della Brigata. Il secolare legame tra Messina e la Brigata si innestò infatti nel 1718, con la difesa della Cittadella e proseguì con le operazioni di soccorso nel 1908. Il generale Falsaperna lascerà il comando della Brigata il prossimo 16 ottobre essendo stato destinato a Roma, quale vice capo del 4° reparto logistico dello Stato Maggiore dell’esercito. A subentrargli all’Aosta sarà il generale di brigata Roberto Perretti, che proviene da Solbiateolona (Varese) dal quartiere generale del NATO Rapid Deployable Corp – Italy (NRDC-ITA), comando multinazionale costituito per il 70 per cento da ufficiali e sottufficiali italiani e per il restante 30 per cento da personale straniero proveniente da nazioni alleate. Viene utilizzato come comando sempre disponibile per interventi multinazionali in aree di crisi, in base a quanto stabilito dal Consiglio del Nord Atlantico (NAC-North Atlantic Council).

Leave a Response