S. Teresa. Il gruppo Briguglio vota con la maggioranza

S. TERESA. Seduta di Consiglio senza scossoni ma con un dato politico da valutare quella di mertedì sera a S. Teresa di Riva. I consiglieri del gruppo dell’on. Carmelo Briguglio hanno infatti votato con la maggioranza, senza però fornire alcuna comunicazione all’aula per chiarire la loro posizione. Potrebbe essere il segnale del raggiunto accordo con l’amministrazione Morabito o comunque un gesto distensivo dopo le polemiche dei mesi scorsi sfociate nella posizione da indipendenti assunta da Roberto Moschella e Filippo Miano. Ai due, durante l’ultima seduta dell’assemblea, si era aggiunto Salvatore Bucalo, subentrato in Consiglio al posto di Pinella Aliberti. Martedì sera Bucalo e Miano hanno votato quasi sempre compatti con la maggioranza, mentre Moschella, dopo aver partecipato alle discussioni sui primi punti all’ordine del giorno, ha lasciato l’aula senza motivare il gesto. Altro dato da decifrare, i consiglieri di Briguglio si sono astenuti, anche in questo caso senza prima dichiarare il loro voto, sulla variante al piano di fabbricazione per la realizzazione del nuovo liceo scientifico. Argomento che tra l’altro è stato esitato positivamente persino dai consiglieri di opposizione visto l’interesse generale che riveste per la cittadina jonica. La situazione all’interno del consiglio santateresino, insomma, appare ancora fluida e la tappa di ieri sera sembra solo interlocutoria. Addentrandoci negli argomenti affrontati sono stati riconosciuti due debiti fuori bilancio per un totale di quasi 20mila euro nei confronti di un avvocato e di un consulente. Debiti che l’amministrazione ha ereditato dalla passate gestioni e che si è trovata costretta ad assolvere. In futuro questo tipo di “brutte sorprese” saranno evitate visto che chi deciderà di prestare i propri servizi all’Amministrazione lo farà accettando la parcella minima prevista dal tariffario. Altra decisione di interesse presa dal Consiglio è una variazione di bilancio che consentirà di destinare 55mila euro al rifacimento della fognatura in via Sparagonà, vico I. L’ufficio tecnico sta già predisponendo l’iter che consentirà di avviare i lavori entro la fine dell’anno. Nella stessa seduta di martedì, il sindaco Morabito ha risposto all’interrogazione del consigliere Danilo Lo Giudice sulla mancata attivazione del servizio di vigilanza in spiaggia. Il primo cittadino ha spiegato che la certezza del finanziamento regionale è arrivata solo lo scorso 16 settembre, troppo tardi per avviare il servizio.

Leave a Response