Alì Terme. Resistenza a pubblico ufficiale, arrestato

ALì TERME – I  carabinieri della stazione di Alì Terme, al comando del maresciallo Salvatore Garufi, hanno arrestato, in flagranza di reato, Carmelo Aliquò, 65 anni, residente a Messina, nel villaggio Santa Lucia sopra Contesse, poiché ritenuto responsabile del reato di interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri l’uomo, intorno a mezzogiorno, per futili motivi si è legato al portone di ingresso del municipio, impedendo l’accesso all’edificio. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, allertata dagli impiegati comunali. Alla vista dei militari, l’uomo dopo essere andato in escandescenze si è accasciato a terra, dicendo di essere stato colto da malore. Scortato dagli uomini dell’Arma, il 65enne è stato portato al pronto soccorso e successivamente in caserma. Il giudice monocratico del Tribunale di Messina, dott.ssa Urbani, ha convalidato l’arresto concedendo gli arresti domiciliari. L’uomo non ha voluto specificare i motivi del suo gesto. Ha solamente detto che da tempo chiede un incontro con il sindaco che non gli è stato mai concesso.

Leave a Response