Ars, aiuti ad enti e società indebitate col fisco

PALERMO – L’Assemblea regionale siciliana, nelle sedute di martedì 30 settembre 2008, presiedute dal presidente Francesco Cascio e dal vicepresidente Camillo Oddo, ha approvato in via definitiva, con 43 voti favorevoli, e cioè con il “si” unanime dei parlamentari presenti in Aula, la legge che contiene le norme per la nomina del revisore contabile di Riscossione Sicilia S.p.A. e che consente di erogare contribuiti ad enti e società che risultano indebitate col fisco o verso altri enti pubblici.
Successivamente, dopo la discussione di interrogazioni e interpellanze, alle quali ha risposto l’assessore per i beni culturali Antonello Antinori, è stato avviato l’esame del disegno di legge che prevede l’istituzione della conferenza permanente per la programmazione sanitaria e socio-sanitaria regionale.
All’ordine del giorno dei lavori c’è poi la discussione del documento di programmazione economica e finanziaria (DPEF) con lo svolgimento delle relazioni di maggioranza e di minoranza tenute, rispettivamente, da Nicola D’Agostino (MPA) e Giuseppe Lupo (PD).
L’Assemblea ha anche approvato due mozioni: la prima impegna il governo regionale ad adottare tutte le iniziative necessarie nei confronti del parlamento e del governo nazionali al fine di scongiurare il trasferimento del pullman di riprese esterne della Rai dalla sede di Palermo a quella di Milano; la seconda impegna il presidente della regione a modificare le norme in vigore per avviare a soluzione i problemi che riguardano la pregressa gestione degli ATO rifiuti.
Il presidente di turno Camillo Oddo ha quindi aggiornato i lavori d’Aula a mercoledì 1 ottobre 2008 alle ore 12.

Leave a Response