Taormina. Potenziato l’organico della Polizia Municipale

TAORMINA – “Abbiamo approvato una delibera che ci consentirà, finalmente, di potenziare l’organico della Polizia Municipale di sei unità”. Lo ha annunciato l’assessore alla viabilità, Costantino Papale. “La soluzione è stata trovata –precisa- in un bando di selezione al quale potranno partecipare tutti i dipendenti comunali in possesso dei requisiti richiesti”. I particolari dell’iniziativa saranno resi noti nei prossimi giorni, quando la delibera licenziata dalla Giunta sarà esecutiva. Con questo sistema non sarà necessario aumentare il numero dei dipendenti comunali e sarà evitato di far crescere, di molto, le spese per il personale. Basterà, infatti, inquadrare in una nuova posizione sei degli attuali dipendenti di Palazzo dei Giurati. Il provvedimento approvato cancella definitivamente il concorso per 10 vigili urbani bandito oltre dieci anni fa, conclusosi con l’indicazione dei vincitori che, però, non sono stati mai assunti per mancanza di disponibilità finanziarie.
Sempre a proposito di lavoro, a dirigere la seconda funzione della burocrazia del Comune di Taormina sarà, ancora, un “esperto” esterno a Palazzo dei Giurati. Il sindaco, Mauro Passalacqua, infatti, ha deciso di  diramare un avviso pubblico di selezione per un dirigente a contratto determinato per, appunto, coprire il posto di dirigente del servizio economico e finanziario. Dovrà prendere il posto del dottor Francesco Scorfani al quale il primo cittadino non ha rinnovato la sua fiducia. Attualmente, il servizio è affidato al segretario generale del comune, Santino Alligo, anche lui non più gradito all’amministrazione. Resterà in carica sino a quando non sarà scelto il nuovo dirigente dei servizi finanziari e, comunque, sino a quando non sarà nominato il nuovo segretario generale. Conclusi gli iter dei due procedimenti Alligo dovrà, dopo quasi 30 anni, lasciare Palazzo dei Giurati.
Per adesso, quindi, al comune di Taormina sono in corso due importanti selezioni. L’amministrazione è alla ricerca di un nuovo segretario generale ed un nuovo dirigente dei servizi finanziari. Due procedimenti che, sicuramente, impegneranno sindaco e giunta per alcune settimane. Per il posto di segretario sono scaduti i termini per la presentazione delle domande. Per  il servizio economico e finanziario, invece, l’avviso di selezione scadrà sabato 4 ottobre, vale a dire 10 giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana avvenuto il 26 settembre.
L’incarico del nuovo dirigente durerà sino alla scadenza del mandato del sindaco. Possono partecipare alla selezione laureati in economia e commercio, cinque anni di servizio nella pubblica amministrazione in qualifica affine o immediatamente inferiore a quella del posto da occupare. Per il vincitore, è previsto un compenso annuo di 40.129,98 euro più l’indennità di posizione.
Mentre, dunque, si attendono notizie sul piano di assestamento della burocrazia comunale, restano aperte due questioni delicatissime che hanno a che vedere con i vertici del personale comunale. Insomma, il terremoto a Palazzo dei Giurati è giù in corso.

Leave a Response