Savoca nell’esclusivo club dei “Borghi più belli d’Italia”

SAVOCA – Il Comune di Savoca entra a far parte del club esclusivo dei “Borghi più Belli d’Italia”. Con nota prot. n.204/08 del 18 settembre ’08, il Presidente del Consiglio Direttivo Nazionale Fiorello Primi ha comunicato ufficialmente al Sindaco di Savoca Nino Bartolotta il prestigioso riconoscimento per la medievale e storica cittadina collinare.
Il provvedimento è stato accolto con enorme soddisfazione dalla municipalità savocese e dall’intera comunità che negli ultimi mesi avevano lavorato assiduamente e di concerto al fine di preparare al meglio lo storico borgo, alla visita ispettiva del Direttore Generale  Umberto Forte.
A distanza quindi, di più di due anni (si ricorda che il 6 marzo ’06 la Commissione Nazionale aveva esitato negativamente con alcune prescrizioni, la prima richiesta di ammissione del Comune di Savoca nel club dei “Borghi”) la cittadina savocese ottiene la sua rivincita e viene promossa a far parte dei “Borghi più belli d’Italia”; club esclusivo che promuove il fascino dell’Italia nascosta di cui fanno parte 148 comuni Italiani (di cui solo sei in Sicilia), e da diversi anni emblema distintivo di qualità e prestigio, riservato ai centri che più si sono distinti per la salvaguardia e la promozione del patrimonio culturale ed artistico, per il recupero del patrimonio storico-edilizio esistente e la tutela dell’ambiente circostante.
Da diversi anni, ha dichiarato il Sindaco Nino Bartolotta, lavoriamo per salvaguardare e migliorare le qualità  del nostro patrimonio artistico-culturale e per recuperare il tessuto edilizio ed urbano del nostro territorio ed in modo particolare del centro storico; siamo convinti che ciò rappresenti un fattore-forza indispensabile per proiettare all’esterno un immagine positiva del nostro Comune, capace di attrarre finanziamenti e investitori idonei a produrre sviluppo economico ed occupazionale nel territorio savocese;
Adesso diventa essenziale – ha dichiarato l’ass.re al turismo Cettina Pizzolo – che il nostro Comune, anche per gli anni a venire, confermi e migliori gli standards qualitativi già acquisiti e che ci hanno permesso di ottenere  questo prestigioso riconoscimento.
I molteplici atti restrittivi dell’attività edificatoria che hanno vincolato con norme rigide e precise il recupero del patrimonio edilizio esistente e di nuova edificazione alle peculiarità storiche ed architettoniche del territorio, e che all’origine erano stati accolti con molte perplessità, oggi si sono rivelati fattori portanti di un’azione incisiva e vincente che va sempre più assumendo i connotati di un fattore culturale ormai ampiamente radicato nella società savocese.
Nella seduta del prossimo Consiglio Comunale è prevista la ratifica del prestigioso riconoscimento.

Leave a Response