Furci. Black-out idrico, disagi igienici pure nelle scuole

FURCI SICULO – Si è protratto sino ad oggi il black-out idrico che ha messo in ginocchio il paese di Furci, in seguito ad un guasto al motore di sollevamento del serbatoio. I disagi più gravi sotto il profilo igienico, visto il protrarsi dell’interruzione dell’acqua, si sono registrati nelle scuole elementari, medie e alle superiori (solo queste ultime contano 600 studenti). Ma anche nei locali pubblici e nelle famiglie. L’acqua è mancata nella notte tra domenica e ieri. In un primo momento la riparazione del guasto sembrava più immediata, al punto che un’auto aveva annunciato nella mattinata di ieri che il tutto sarebbe tornato alla normalità. In realtà nel pomeriggio nei quartieri bassi il prezioso liquido è tornato a sgorgare dai rubinetti delle abitazioni. Completamente all’asciutto, invece, i quartieri a monte.  Oggi è stata per i furcesi un’altra giornata di passione. Per il secondo giorno consecutivo si sono svegliati senz’acqua in attesa di notizie relative al ripristino del servizio di erogazione dell’acqua. I tempi si sarebbero allungati in attesa del nuovo motore di sollevamento del serbatoio che sorge a monte del centro abitato. I disagi più gravi, come dicevamo, si sono registrati nelle scuole. I dirigenti hanno evidenziato che se nella giornata di ieri gli amministratori comunali avessero evidenziato che la riparazione del guasto richiedeva tempi lunghi, avrebbero provveduto a chiudere i plessi. “Non addossiamo la colpa a nessuno, ma vi lascio immaginare cosa significa una scuola con oltre 600 alunni senza acqua nei bagni”, ha sottolineato stamani il prof. Antonio Crisafulli, preside dell’istituto superiore in cui sono ospitati gli allievi del Commerciale, del Geometri e del Professionale. Il dirigente ha evidenziato che mandare i ragazzi a casa sarebbe stato complicato se non impossibile.
Il motore di sollevamento è stato sostituito nel pomeriggio ma per il riempimento delle vasche, una volta in funzione, sono necessarie oltre un paio di ore. L’amministrazione comunale ha fatto sapere che la situazione tornerà alla normalità, in tutto il paese, solo a tarda sera.

Leave a Response